Manifesto

“NEL MAGMA INFORMATICO DI OPERE E PROGETTI CULTURALI, L’ARTISTA È SPETTATORE, SEMPRE PIÙ RICCO DI IDEE.

INFORMAZIONI CONDIVISE E NEL BREVE TEMPO SCARTATE, RECENTI O MENO; DOVE PRENDERE SPUNTI, PER CREARE NUOVE IDEE DA RIVERSARE E CONDIVIDERE A SUA VOLTA IN IMMAGINI, VIDEO, AUDIO, TESTI.

UN PROCESSO DI INFORMAZIONI USA E GETTA MOLTO PIÙ VELOCE, DINAMICO,
UN RICICLO DI FORME E STUDIO;
LA RETE DIVENTA UNA SORTA DI CESTINO SPAZZATURA DA CUI ATTINGERE.

UN’EVOLUZIONE NATURALE DEL PENSIERO ARTISTICO E CULTURALE AI TEMPI DELLA CONDIVISIONE MEDIATICA.”

(Manifesto di Spazzatura-file.org)